Mario Incudine

Posted on

Considerato dalla critica l’interprete di “un modo nuovo di cantare la Sicilia fra il cantastorie e il cantautore”, Mario Incudine è uno dei personaggi più rappresentativi della nuova world music italiana. Una crescita artistica evidente già dal successo dei suoi primi due album, Terra e Abballalaluna (Egea), confermata dai successivi, Beddu Garibbardi e Anime Migranti (Finisterre/Felmay), oltre a svariate collaborazioni con i più importanti artisti italiani e internazionali della musica, del teatro e della danza, ma consacrata con l’ultimo album Italia Talia, distribuito da Univeersal. Mario Incudine si è esibito nei più prestigiosi festival di world music in Italia, Cina, Marocco, Tunisia, Algeria, Capoverde, Olanda, Francia, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Germania, Turchia, Romania, Siberia, Messico e negli Stati Uniti collezionando nell’ultimo anno più di 100 concerti dal vivo. compone colonne sonore per il teatro, per la danza e per il cinema.

Apre il 2015 con una bellissima avventura che lo vede lavorare al fianco di Moni Ovadia come attore, assistente alla regia e autore delle musiche de Le Supplici, la tragedia di Eschilo, che tradotta in musica e parole (in siciliano e greco moderno), aprirà il 51° ciclo di rappresentazioni classiche a Siracusa.  Partecipa al Concertone del Primo Maggio 2015 con Mario Venuti.